Stai visualizzando : Medicina d' urgenza, Medicina d' urgenza, e / o altri articoli relativi alla tua ricerca Vomito riflesso. Scopri le migliori soluzioni per la medicina con revivan,anuria,oligoanuria,eparina non frazionata,atropina,xilocaina,febbre intermittente,porpora.

8 risultati per la ricerca di: vomito riflesso

1

Coma

Il coma è la condizione clinica caratterizzata da: • perdita, totale o subtotale, della coscienza resistente a qualsiasi stimolazione • assenza di risposta agli stimoli dolorosi, fisici, sensoriali e verbali • relativa conservazione delle funzioni vegetative. Eziologia • Lesioni sopratentoriali: emorragia cerebrale, neoplasia cerebrale, ascesso cerebrale, ematoma subdurale, ematoma epidurale, infarto cerebrale • Lesioni sottotentoriali: […]

2

Vasculopatie cerebrali acute

Le vasculopatie cerebrali acute riconoscono, quali cause principali, la tromboembolia cerebrale e la emorragia cerebrale. Gli incidenti cerebrovascolari acuti, in rapporto all’evoluzione del processo (ischemico o emorragico) responsabile della lesione cerebrale, vengono distinti in: • T.I.A. (Transient Ischemie Attacks): episodio transitorio di sofferenza cerebrale focale, su base ischemica, in cui si realizza rapidamente, in genere […]

3

Colica renale

La colica renale è un dolore intenso, a insorgenza acuta o progressivamente ingravescente, a sede lombare con irradiazione ai quadranti medi dell’addome e, in caso di coinvolgimento ureterale, an- che alla regione inguinale, ai genitali esterni e alla faccia interna della coscia. Il dolore, di durata variabile (da pochi minuti, a ore o giorni), con […]

4

Intossicazione da barbiturici

I barbiturici (tabella 8) sono farmaci che esercitano un’azione sedativo-ipnotica e/o anticonvulsivante potenziando l’azione inibente esercitata dal GABA (acido gamma-aminobutirrico). La durata di azione dei barbiturici viene distinta in breve (4 ore), intermedia (8 ore) e lunga (superiore a 72 ore); la durata di azione dipende dalla lunghezza della catena laterale dell’acido barbiturico. Tabella 8 […]

5

Traumi

Valutazione di un paziente traumatizzato In presenza di un paziente infortunato occorre stabilire se è cosciente, se respira e se gli batte il cuore. Per stabilire se un paziente è cosciente occorre valutare la sua risposta verbale, motoria e l’apertura degli occhi. Un paziente è cosciente quando: • risponde alle domande che gli vengono rivolte […]

6

Polmonite

Per polmonite si intendo un processo flogistico, a decorso acuto o subacuto, del parenchima polmonare con prevalente interessamento del territorio alveolare {polmonite alveolare) o del tessuto inter- stiziale {polmonite interstiziale 0 atipica primaria). L’eziologia può essere batterica, virale, micotica o protozoaria. POLMONITE ALVEOLARE La polmonite alveolare è un processo flogistico, a focolaio unico o multiplo, […]

7

Avvelenamento

In caso di sospetto avvelenamento, in attesa di identificare la sostanza tossica responsabile e quindi di impiegare l’antidoto specifico, il medico, dopo aver raccolto l’anamnesi, sottoporrà il paziente a esame clinico generale e adotterà quei provvedimenti terapeutici atti ad allontanare il tossico responsabile. Anamnesi L’indagine anamnestica è orientata a conoscere: • la natura della sostanza […]

8

Encefalopatia epatica

L’encefalopatia epatica o encefalopatia porto-sistemica e una sindrome neuropsichiatrica, potenzialmente reversibile, che può complicare il decorso di epatopatie croniche (epatopatia alcolica, epatopatia postepatitica, epatopatia dismetabolica) oppure può insorgere in pazienti affetti da insufficienza epatica fulminante o nei portatori di shunts porto-sistemici spontanei o chirurgici. Fisiopatologia Nella patogenesi dell’encefalopatia epatica concorrono: • l’azione tossica di numerose […]