Stai visualizzando : Medicina d' urgenza, Medicina d' urgenza, e / o altri articoli relativi alla tua ricerca Rianimazione cardiopolmonare. Scopri le migliori soluzioni per la medicina con revivan,anuria,atropina,eparina non frazionata,oligoanuria,porpora,xilocaina,febbre intermittente.

42 risultati per la ricerca di: rianimazione cardiopolmonare

1

Rianimazione cardiopolmonare

La rianimazione cardiopolmonare (RCP) si basa su una serie di interventi finalizzati al ripristino tempestivo della funzione respiratoria e cardiocircolatoria, al fine di mantenere l’integrità funzionale di vari organi e apparati, in particolare cuore e cervello. La rapidità con cui si assicurano questi interventi è il principale presupposto perché ciò possa avvenire. Alcune procedure di […]

2

Coma mixedematoso

Il coma mixedematoso è una forma rara, e spesso reversibile, di coma che può insorgere in corso di ipotiroidismo severo, di lunga data, non opportunamente trattato. Esistono delle condizioni predisponenti che possono far evolvere un quadro di ipotiroidismo misconosciuto, o anche adeguatamente pattato, verso il coma mixcdematoso: • esposizione al freddo • sovradosaggio di alcuni […]

3

Intossicazione da cocaina

La cocaina, estratta come polvere bianca cristallina dalle foglie della coca, viene assunta, sotto forma di cloridrato, per via inalatoria o per via endovenosa; la sua emivita è di circa un’ora. La cocaina stimola il sistema nervoso centrale ostacolando, a livello mesocorticale e mesolimbico, il re-uptake dei neurotrasmettitori cerebrali (dopamina, serotonina, noradrenalina). Quadro clinico • […]

4

Intossicazione da cannabinoidi

I principi attivi della cannabis sono detti cannabinoidi. Il cannabinoide più importante è il delta-9-tetraidro-cannabinolo (delta-9-THC), contenuto soprattutto nella sommità fiorita e nelle piccole foglie. I cannabinoidi, in particolare il dclta-9-tetraidrocannabinolo, sono sostanze psicoattive, a effetto euforizzante. Dalla pianta di cannabis derivano numerosi prodotti: • hashish (secrezione resinosa della sommità fiorita) • marihuana (ottenuta, soprattutto, […]

5

Ustioni

Per ustione si intende una qualunque lesione cutanea conseguente al contatto della cute con un agente, liquido, solido o gassoso, avente una temperatura superiore a quella corporea oppure con sostanze chimiche o corrente elettrica o radiazioni. Le ustioni più comuni sono quelle da calore. Classificazione La gravità dell’ustione è basata sulla valutazione di tre parametri: […]

6

Intossicazione da amfetamine

L’amfetamina è un’amina simpaticomimetica che stimola il sistema nervoso centrale ostacolando, a livello mesocorticale e mesolimbico, il re-uptake dei neurotrasmettitori cerebrali (dopamina, seroto- nina, noradrenalina). Le amfetamine vengono assunte, in genere, per os. Quadro clinico • Irrequietezza • Tremori generalizzati • Pupille midriatiche • Sudorazione profusa • Vomito • Crampi muscolari • Crisi ipertensive • […]

7

Chetoacidosi diabetica

Per chctoacidosi diabetica si intende un grave scompenso metabolico caratterizzato da iperglicemia elevata, acidosi metabolica e iperchetonemia. La chetoacidosi insorge più frequentemente in corso di diabete mellito insulino-dipendente rappresentandone, talvolta, la manifestazione di esordio. Nel determinismo della chetoacidosi diabetica occorre la contemporanea presenza di un deficit, assoluto o relativo, di insulina e di un eccesso […]

8

Emorragia digestiva

Per emorragia digestiva si intende l’emissione, attraverso la bocca o l’ano, di sangue, o materiale contenente sangue, proveniente da un qualsiasi tratto del canale gastro-intestinale. Si definiscono alte le emorragie digestive che originano a monte del legamento di Treitz e basse quelle che originano a valle del legamento di Treitz. In base alla modalità di […]

9

Rabbia

La rabbia è una malattia infettiva sostenuta da un virus del genere Lyssavirus appartenente alla famiglia delle Rhabdoviridac (virus a RNA, termosensibile, a struttura elicoidale e provvisto di involucro). Il virus viene trasmesso, generalmente, con la saliva degli animali rabidi attraverso morsicatura, graffio o leccamento di cute o mucose non integre; penetrato nell’organismo, il virus […]

10

Intossicazione da allucinogeni

Gli allucinogeni comprendono la psilocibina, la mescalina e la dietilamide dell’acido lisergico (LSD). Queste sostanze, la cui emivita e di circa 3 ore, compromettono lo stato di coscienza (alterando la percezione spazio-temporale) per cui il soggetto può perdere il controllo della situazione e andare incontro a quello che viene comunemente denominato “bad trip” (viaggio spiacevole). […]