Stai visualizzando : Medicina d' urgenza, Medicina d' urgenza, e / o altri articoli relativi alla tua ricerca Calciparina somministrata ev. Scopri le migliori soluzioni per la medicina con revivan,anuria,atropina,eparina non frazionata,oligoanuria,porpora,xilocaina,febbre intermittente.

7 risultati per la ricerca di: calciparina somministrata ev

1

Sindromi coronariche acute

Con il termine di sindromi coronariche acute si indica uno spettro di condizioni cliniche caratterizzate da ischemia miocardica acuta: angina instabile, infarto miocardico non-Q o infarto miocardico senza sopralivellamento del tratto ST (NSTEM1: not ST elevation myocardial infarction) e infarto miocardico con sopralivellamento del tratto ST. Il momento patogenetico fondamentale delle sindromi coronariche acute è […]

2

Trombosi venosa profonda

La trombosi venosa profonda (TPV) è l’ostruzione, parziale o totale, di una vena del sistema venoso profondo da parte di un trombo. I trombi venosi accrescendosi (per progressivo deposito, soprattutto, di piastrine e fibrina) possono estendersi, occludendo interamente la vena, oppure embolizzarsi (dando luogo, per esempio, a embolia polmonare) oppure andare incontro a organizzazione e […]

3

Congelamento

Il congelamento è la lesione che insorge in seguito all’esposizione di una zona del corpo (arti, naso, padiglioni auricolari, ecc.) a una bassa temperatura. Classificazione A seconda della profondità della lesione si distinguono tre gradi di congelamento: • congelamento di 1° grado: la lesione interessa la cute che si presenta pallida e ipoestesica; successivamente insorgerà […]

4

EPARINA NON FRAZIONATA

Caratteristiche L’eparina non frazionata (eparina sodica o calcica) è un glicosoaminoglicano ad azione anticoagulante: accelera di circa mille volte l’azione dell’antitrombina III (sostanza che inattiva la trombina). Oltre all’attività antitrombinica l’eparina inibisce il fattore Xa, riduce l’attivazione dei fattori IX, VII, X e XIII, inibisce la liberazione del fattore piastrinico 3 e deprime gli inibitori […]

5

Chetoacidosi diabetica

Per chctoacidosi diabetica si intende un grave scompenso metabolico caratterizzato da iperglicemia elevata, acidosi metabolica e iperchetonemia. La chetoacidosi insorge più frequentemente in corso di diabete mellito insulino-dipendente rappresentandone, talvolta, la manifestazione di esordio. Nel determinismo della chetoacidosi diabetica occorre la contemporanea presenza di un deficit, assoluto o relativo, di insulina e di un eccesso […]

6

Emergenze della malattia diabetica

Le principali emergenze mediche che possono insorgere in corso di malattia diabetica sono: il coma ipoglicemico, il coma chetoacidosico, il coma iperosmolare non chetoacidosico, il coma lattacidemico. Il coma ipoglicemico insorge quando il tasso glicemico scende al di sotto di 50 mg/dl (nell’uomo) e 35-40 mg/dl (nella donna). Il coma chetoacidosico y secondario a deficit […]

7

Coma iperosmolare non chetoacidosico

Il coma iperosmolare non chetoacidosico (CINK) è un grave scompenso metabolico caratterizzato da severa ipergliccmia, iperosmolarità e marcata disidratazione in assenza di acidosi; insorge, più frequentemente, nei pazienti anziani portatori di malattia diabetica non insulino-dipcndentc. Talvolta può insorgere in pazienti non diabetici in seguito a severa disidratazione. Eziologia Le principali condizioni favorenti l’insorgenza della sindrome […]