Intossicazione da cocaina

Intossicazione da cocaina

La cocaina, estratta come polvere bianca cristallina dalle foglie della coca, viene assunta, sotto forma di cloridrato, per via inalatoria o per via endovenosa; la sua emivita è di circa un’ora.
La cocaina stimola il sistema nervoso centrale ostacolando, a livello mesocorticale e mesolimbico, il re-uptake dei neurotrasmettitori cerebrali (dopamina, serotonina, noradrenalina).

Quadro clinico
• Pupille midriatiche e iporeattivc alla luce
• Sudorazione profusa
• Tachicardia
• Ipertensione arteriosa
• Iperreflessia
• Ipertermia
• Tachipnea
• Angina pectoris
• Tremori
• Orripilazione
• Allucinazioni acustiche e visive
• Idee deliranti a contenuto persecutorio
• Crisi tonico-cloniche
• Shock cardiogeno
• Arresto cardio-respiratorio.
La severità del quadro clinico dipende dalla dose assunta.

Protocollo Terapeutico
• Ospedalizzare il paziente
• Sostenere, se necessario, le funzioni vitali (BLS): controllo e mantenimento della pcrvietà delle vie aeree, della ventilazione e della circolazione (vedi Rianimazione cardiopolmonare)
• Valutare lo stato di coscienza (reattività pupillare, riflessi osteotendinei, risposta verbale e/o motoria) ricorrendo alla “Glascow Coma Score”
• Ossigenotcrapia a basso flusso (1-2 1/min) mediante maschera di Venturi; in presenza di ipoventilazione alveolare si ricorrerà all’intubazione orotracheale e alla ventilazione meccanica
• Reperire uno o due accessi venosi, attraverso l’incannulamento di vene antecubitali oppure della succlavia, per l’infusione di liquidi e farmaci e per ottenere campioni di sangue per gli esami ema-
tochimici
• Monitorare la frequenza cardiaca, la pressione arteriosa, la frequenza respiratoria, la diuresi, gli elettroliti sierici e urinari, l’equilibrio acido-base, il pH urinario e lo stato di coscienza.
In presenza di agitazione:
• diazepam (Valium f 10 mg): 10 mg im; evitare la somministrazione del diazepam in presenza di depressione respiratoria.

In presenza di allucinazioni:
• clorpromazina (Largactil f 50 mg): 50 mg im.

In presenza di tachicardia e/o ipertensione arteriosa:
• propranololo (Inderai f 5 mg): 2,5-5 mg in 50 mi di soluzione fisiologica alla velocità di infusione di 40 gtt/min, eventualmente ripetibili dopo 2 minuti; i beta-bloccanti sono controindicati in caso di scompenso cardiaco, broncospasmo, BAV.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi unirti alla discussione?
Sentiti libero di contribuire!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *