Pubblicati da Dr. Giuseppe

Dissecazione aortica

Dssecazione dell’aorta si realizza quando il sangue, attraverso lacerazione dell’intima, infiltra la tonaca media scollandola e dissociandola, per tratti più o meno estesi, con tormazione di una accolta ematica nell’ambito della parete vasale. L’ematoma dissecante può rompersi all’esterno del vaso con successiva raccolta di sangue nella cavità pericardica o pleurica o peritoneale. La dissezione coinvolge, […]

Tamponamento cardiaco

Il tamponamento cardiaco è la compressione del cuore da parte di un versamento pericardico. Il versamento comporta incremento della pressione cndopericardica responsabile della riduzione sia dei volumi ventricolari sia della distensibilità diastolica ventricolare; ne consegue compromissione del riempimento delle camere cardiache e riduzione della gittata. La quantilà di liquido necessaria affinché si realizzi il tamponamento […]

Sindrome da “distress” respiratorio acuto (ARDS)

L’ARDS è un quadro di insufficienza respiratoria acuta, a eziologia multipla, secondario alla lesione della membrana alveolo-capillare che comporta aumento della permeabilità con trasudazione di liquido siero-ematico negli spazi interstiziali e quindi alveolari. Il liquido che si raccoglie negli spazi alveolari è ricco in proteine (soprattutto globuline) e leucociti. L’ARDS si differenzia daìV edema polmonare […]

EPARINA FRAZIONATA

Caratteristiche Le eparine frazionate o a basso peso molecolare (dalteparina, enoxaparina, nadroparina, tinzaparina) sono prodotti della depolimerizzazione chimica o enzimatica dell’eparina non frazionata; possiedo- no un’attività anti-fattore Xa maggiore rispetto a quella anti-fattore IIa (trombina) e possiedono una minore affinità di legame con le proteine plasmatiche, l’endotelio, le piastrine e i macrofagi (ne con- segue […]

Apoplessia surrenalica

L’apoplessia surrenalica è un quadro di insufficienza surrenalica acuta, che si realizza nei neonati, nei bambini e, più raramente, negli adulti, conseguente a emorragia surrenalica bilaterale. Il decor- so clinico è rapido; la morte sopraggiunge entro 24 ore. Eziologia • Infezioni: sepsi, infezione meningococcica (responsabile della sindrome di Waterhouse-Friderichsen), tifo, scarlattina, difterite • Parto distocico […]

Pneumotorace

Per pneumotorace (PNX) si intende la presenza di aria nel cavo pleurico con secondario collasso polmonare parziale o totale. Il pneumotorace può insorgere improvvisamente oppure in modo graduale con progressivo aumento della pressione endopleurica. Classificazione In base al meccanismo patogenctico si distingue: • pneumotorace spontaneo o primario, più frequente nei giovani (soprattutto se tossicodipendenti), secondario […]

Traumi cranio-cerebrali

COMMOZIONE CEREBRALE La commozione cerebrale è il quadro neurologico, che insorge immediatamente dopo il trauma, caratterizzato da: • perdita di coscienza di breve durata (circa 6 ore) spesso associata ad amnesia retrograda (il paziente non ricorda la dinamica del trauma né ciò che si è verificato nei momenti precedenti) o anterograda (amnesia a partire dal […]

Sindromi coronariche acute

Con il termine di sindromi coronariche acute si indica uno spettro di condizioni cliniche caratterizzate da ischemia miocardica acuta: angina instabile, infarto miocardico non-Q o infarto miocardico senza sopralivellamento del tratto ST (NSTEM1: not ST elevation myocardial infarction) e infarto miocardico con sopralivellamento del tratto ST. Il momento patogenetico fondamentale delle sindromi coronariche acute è […]

Intossicazione da monossido di carbono

Il monossido di carbonio (CO) è un gas incolore, inodore, insapore e non irritante che origina dall’incompleta combustione di sostanze organiche (carbone, petrolio, metano, kerosene). Il CO, assorbito a livello polmonare, si fissa all’emoglobina sostituendo l’ossigeno e formando la carbomonossiemoglobina; è opportuno ricordare che l’emoglobina possiede per il CO un’affinità 250 volte superiore rispetto all’ossigeno. […]

Infezioni urinarie

Normalmente le urine sono sterili ma la comparsa di batteriuria è un evento patologico frequente, soprattutto nel sesso femminile (la vicinanza del meato uretrale all’orifizio anale favorisce la colonizzazione delle vie urinarie da parte della flora batterica enterica). Dal punto di vista microbiologico si parla di infezione quando la carica batterica supera i 100.000 batteri/ml. […]