Pubblicati da Dr. Giuseppe

Vertigine

La vertigine e una falsa percezione di spostamento della persona nell’ambiente circostante (vertigine soggettiva) oppure dell’ambiente intorno alla persona (vertigine oggettiva). Classificazione Le vertigini, in rapporto alla sede della lesione, vengono distinte in: • centrali, secondarie a traumi cranici o cervicali oppure a patologie (di natura vascolare, infiammatoria, neoplastica, degenerativa, tossica) a carico del cervello, […]

Inalazione di sostanze irritanti

L’inalazione di sostanze irritanti (gas tossici, vapori, nebbie, fumi urenti, polveri, ecc.) è causa dell’infiammazione della mucosa delle vie aeree. L’estensione e la gravità del processo infiammatorio dipendono dalla quantità e dalle caratteristiche fisico-chimiche della sostanza irritante, dalle dimensioni delle particelle inalate e dalla durata del l’esposizione. Anamnesi L’indagine anamnestica è orientativa quando rivela: • […]

Epistassi

Per epistassi si intende la fuoriuscita di sangue dal nato. Classificazione Le epistassi, in base alla sede di origine del sanguinamento, si distinguono in anteriori e posteriori. Le epistassi anteriori, più frequenti, originano dalla porzione antero-inferiore del setto nasale (locus Valsalvae), arca particolarmente vasco la ri zzata per la presenza di numerosi vasi appartenenti alcuni […]

Nevralgie

Le nevralgie comprendono numerose forme morbose la cui caratteristica essenziale è rappresentata dal dolore, localizzato nell’area di distribuzione di una o di tutte le branche del nervo coinvolto. Accanto a forme che possono essere definite essenziali, vi sono forme secondarie a processi flogistici o compressivi, coinvolgenti il V, il VII, il IX e il X […]

Congelamento

Il congelamento è la lesione che insorge in seguito all’esposizione di una zona del corpo (arti, naso, padiglioni auricolari, ecc.) a una bassa temperatura. Classificazione A seconda della profondità della lesione si distinguono tre gradi di congelamento: • congelamento di 1° grado: la lesione interessa la cute che si presenta pallida e ipoestesica; successivamente insorgerà […]

Coma

Il coma è la condizione clinica caratterizzata da: • perdita, totale o subtotale, della coscienza resistente a qualsiasi stimolazione • assenza di risposta agli stimoli dolorosi, fisici, sensoriali e verbali • relativa conservazione delle funzioni vegetative. Eziologia • Lesioni sopratentoriali: emorragia cerebrale, neoplasia cerebrale, ascesso cerebrale, ematoma subdurale, ematoma epidurale, infarto cerebrale • Lesioni sottotentoriali: […]

Diarrea

La diarrea è un aumento del numero di scariche alvine (più di 4 al giorno oppure più di 2 defecazioni giornaliere per più di 3 giorni consecutivi); le feci si presentano poltacee, liquide o addirittura acquose. La diarrea viene distinta in: • acuta, se insorge bruscamente ed è presente da meno di 2 settimane; in […]

NALOXONE CLORIDRATO (Narcan f 0,4 mg/1 ml)

Caratteristiche II naloxone cloridrato e un antagonista degli stupefacenti, naturali e di sintesi, derivato dalPossimorfone; non possiede proprietà morfinosimili proprie di altri antagonisti degli stupefacenti. Indicazioni Antidoto nel trattamento delle intossicazioni acute da oppiacei. Controindicazioni Iperscnsibiltà al farmaco. Avvertenze Insufficienza cardiaca; gravidanza; tossicodipendenza (possibile insorgenza della sindrome da astinenza). Effetti collaterali Nausea; vomito; sudorazione; tachicardia. […]

Rianimazione cardiopolmonare

La rianimazione cardiopolmonare (RCP) si basa su una serie di interventi finalizzati al ripristino tempestivo della funzione respiratoria e cardiocircolatoria, al fine di mantenere l’integrità funzionale di vari organi e apparati, in particolare cuore e cervello. La rapidità con cui si assicurano questi interventi è il principale presupposto perché ciò possa avvenire. Alcune procedure di […]

Ustioni

Per ustione si intende una qualunque lesione cutanea conseguente al contatto della cute con un agente, liquido, solido o gassoso, avente una temperatura superiore a quella corporea oppure con sostanze chimiche o corrente elettrica o radiazioni. Le ustioni più comuni sono quelle da calore. Classificazione La gravità dell’ustione è basata sulla valutazione di tre parametri: […]