Pubblicati da Dr. Giuseppe

NALOXONE CLORIDRATO (Narcan f 0,4 mg/1 ml)

Caratteristiche II naloxone cloridrato e un antagonista degli stupefacenti, naturali e di sintesi, derivato dalPossimorfone; non possiede proprietà morfinosimili proprie di altri antagonisti degli stupefacenti. Indicazioni Antidoto nel trattamento delle intossicazioni acute da oppiacei. Controindicazioni Iperscnsibiltà al farmaco. Avvertenze Insufficienza cardiaca; gravidanza; tossicodipendenza (possibile insorgenza della sindrome da astinenza). Effetti collaterali Nausea; vomito; sudorazione; tachicardia. […]

Rianimazione cardiopolmonare

La rianimazione cardiopolmonare (RCP) si basa su una serie di interventi finalizzati al ripristino tempestivo della funzione respiratoria e cardiocircolatoria, al fine di mantenere l’integrità funzionale di vari organi e apparati, in particolare cuore e cervello. La rapidità con cui si assicurano questi interventi è il principale presupposto perché ciò possa avvenire. Alcune procedure di […]

DIGOSSINA (Lanoxin f 0,5 mg; cpr 0,25 mg, 0,125 mg, 0,0625 mg)

Caratteristiche La digossina è un glicoside cardioattivo derivato dalle foglie della Digitalis lanata. Le principali funzioni espletate sono: azione inotropa positiva (aumento della forza di contrazione delle fibre miocardiche), azione cronotropa negativa, azione dromotropa negativa e azione batmotropa positiva. La digossina, inoltre, possiede una modica azione diuretica agendo direttamente sul tubulo renale. La concentrazione plasmatica […]

Ustioni

Per ustione si intende una qualunque lesione cutanea conseguente al contatto della cute con un agente, liquido, solido o gassoso, avente una temperatura superiore a quella corporea oppure con sostanze chimiche o corrente elettrica o radiazioni. Le ustioni più comuni sono quelle da calore. Classificazione La gravità dell’ustione è basata sulla valutazione di tre parametri: […]

Malattie da calore

Le malattie da calore riconoscono, quale principale meccanismo patogenetico, lo squilibrio fra alte temperature ambientali e capacità dell’organismo di adattarsi ad esse. Le principali malattie da calore sono: • colpo di calore • colpo di sole • crampi da calore • esaurimento da calore • sincope da calore COLPO DI CALORE Il colpo di calore […]

Tetano

La malattia tetanica è una malattia infettiva acuta sostenuta dal Clostridium tetani (bacillo Gram-positivo, anaerobio, sporigeno) caratterizzata da ipertonia muscolare localizzata o generalizzata con esacerbazioni parossistiche (spasmi o accessi tetanici). L’azione patogena del Clostridium tetani si esplica attraverso la produzione di una potente esotossina neurotropa (tetanospasmina) che si fissa ai gangliosidi determinando la soppressione dell’inibizione […]

VERAPAMILE (Isoptin f 2 ml, 5 mg/2 ml; cpr 80 mg, 120 mg)

Caratteristiche Il verapamile è un calcio-antagonista difcnilalchilaminico, classificabile fra gli antiaritmici della classe IV. II farmaco rallenta la velocità di conduzione del NAV, riduce la frequenza di scarica del nodo del seno, riduce le resistenze vascolari coronariche con aumento del flusso coronarico, espleta un effetto inotropo negativo con riduzione della gittata cardiaca. Non ha effetti […]

Addome acuto

Con il termine addome acuto si indicano quelle situazioni cliniche, a insorgenza acuta, caratterizzate da dolore addominale intenso associato a turbe della motilità intestinale, irritazione peritoneale e shock. Eziologia • Appendicite acuta • Diverticolitc • Infarto intestinale • Ostruzione intestinale • Colecistite acuta • Rottura splenica • Infarto della milza • Pancreatite acuta • Perforazione […]

Inalazione di sostanze irritanti

L’inalazione di sostanze irritanti (gas tossici, vapori, nebbie, fumi urenti, polveri, ecc.) è causa dell’infiammazione della mucosa delle vie aeree. L’estensione e la gravità del processo infiammatorio dipendono dalla quantità e dalle caratteristiche fisico-chimiche della sostanza irritante, dalle dimensioni delle particelle inalate e dalla durata del l’esposizione. Anamnesi L’indagine anamnestica è orientativa quando rivela: • […]

Crisi tireotossica

La crisi tireotossica insorge, più frequentemente, in soggetti ipertiroidei e, in alcuni casi, anche in soggetti apparentemente eutiroidei. Anamnesi L’indagine anamnestica deve ricercare, in un soggetto ipertiroideo, le condizioni che potrebbero scatenare la crisi tireotossica: • tiroidectomia, per morbo di Basedow o per adenoma tossico, in pazienti non sottoposti ad adeguata preparazione preoperatoria • sospensione […]